Quando la cannabis diventa arte: il genio antiproibizionista di Madrid

 In News, News Homepage

Il suo nome d’arte è Sea162. Si tratta di un artista spagnolo che utilizza cannabis e derivati per creare le proprie opere d’arte. Nel suo negozio online è possibile ammirare splendidi murales e veri e proprie opere realizzate con cime ed olii.

 

“Ho iniziato 4 anni fa quando un amico mi ha chiesto di decorare il suo Smoking Cannabis Club a Guadalajara. All’inizio l’idea era di dipingere le pareti, così ho pensato che potevamo fare qualcosa con la cannabis! Il mio amico ha iniziato a morire di risate e ha detto, ok!”

 

 

Nel suo primo lavoro ha avuto a disposizione diversi tipi di cannabis ed estratti e ha iniziato a studiare come incollarli al vetro. Il risultato è stato stupefacente e di là ha iniziato ad effettuare questo tipo di lavori su ordinazione “visto l’alto costo dei materiali necessari”.

 

“Solitamente per un lavoro di medie dimensioni utilizzo 70g di erba, 70 di hashish e circa 100g di cannabis per fare l’olio necessario. La cannabis più adatta a questo utilizzo è quella outdoor con piccole cime, anche se spesso chi mi commissiona il lavoro mi mette a disposizione la cannabis migliore che ha a disposizione: aromi migliori anche se per me è più complicato”

Post suggeriti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

WhatsApp chat