Erba Legale: tutti i segreti per scegliere un buon prodotto.

 In News, News Homepage

Il fenomeno dell’erba legale è ormai di dominio pubblico e la si può trovare in molti shop o addirittura riceverla direttamente a casa.
Ma quali sono le caratteristiche principali che una infiorescenza deve avere per essere cannabis di ottima qualità?

 

  1. Osservare i cristalli sulla superficie delle cime: Quei cristalli solitamente presenti sulle cime di marijuana sono chiamati tricomi. Non sono altro che delle piccole ghiandole di resina che si formano durante il processo di crescita della pianta e contengono i cannabinoidi a cui tanto siamo affezionati ( THC e CBD). Dunque una buona concentrazione di tricomi indica una buona qualità dell’erba.

  2. Valutare il processo di essiccazione: L’umidità è una delle componenti essenziali per avere erba legale di ottima qualità. In particolare se la cannabis è troppo secca tenderà a sbriciolarsi facilmente riducendosi in polvere. In questo caso capiremo che l’erba è stata esposta a luce o calore per tempi troppo lunghi che ne hanno compromesso la qualità. Tuttavia anche il caso di Cannabis eccessivamente umida crea problemi: quando una cima risulta al tatto troppo appiccicosa e poco croccante vuol dire che è stata essiccata per poco tempo e quindi sarà facilmente soggetta allo sviluppo di muffe.
  3. Testare l’odore: Un aspetto fondamentale per valutare l’erba legale è l’olfatto. Se l’odore si sente ancor prima di aver preso le infiorescenze dall’interno della confezione è sicuramente un buon segno. Aromi dolciastri, aciduli, fruttati e citrici sono sempre segno di qualità e dipendono dalla tipologia di semenza utilizzata. Se l’odore della cima è piacevole si tratta di marijuana di buona qualità. Se invece avvertite odori di erbaccia o di umido diffidate da quel prodotto.
  4. L’estetica: Come si suol dire anche l’occhio vuole la sua parte! La cima non deve contenere semi o rametti e allo stesso tempo deve essere stata conciata in maniera certosina. La concia non è altro che il processo di eliminazione delle foglie dalla cima. Se viene effettuato in maniera corretta il prodotto risulterà bello alla vista, compatto e croccante. Le cime devono inoltre apparire sane e dai colori vivi. La presenza dei cristalli ( tricomi menzionati prima) è un altro indice di cannabis di alto livello.

  5. Il packaging: Sembra un elemento di poco conto ma in realtà non lo è. Diffidate da aziende che imbustano l’erba senza lasciare la possibilità di visionarne il contenuto prima di aprire la busta. Chi sa di vendere un buon prodotto non avrà problemi a mostrarlo prima ancora dell’acquisto utilizzando bustine trasparenti che permettono di valutare colori, presenza di foglie o rametti e dimensione delle infiorescenze.

 

 

 

 

Post suggeriti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

WhatsApp chat